Apprendimento e Scuola

Tuo figlio sta vivendo un problema a scuola o con la scuola? E non sai come venirne a capo.

Oggi sempre più bambini e ragazzi, pur in contesti famigliari normali, trovano la scuola una montagna insormontabile. Tra i principali problemi: la noia, l’apatia, la fine della curiosità. Il progressivo disinteresse per lo studio. Il bullismo e tutte le (nuove) diagnosi legate ai disturbi dell’apprendimento. Il sovraccarico dei compiti con la conseguente difficoltà di poter coltivare qualche passione in orario extrascolastico, la pressione dei voti, quella
della competizione con i propri compagni.

Tuo figlio si annoia, prova apatia a scuola? Non vuole andarci? Si è spento, non è più curioso di imparare, È molto stressato dalla pressione dei voti, dalla
competizione coi compagni, già dalle elementari, che ha sempre mal di pancia quando deve andarci, problemi di bullismo, ha una diagnosi di disturbo dell’attenzione e dell’apprendimento, è stato bocciato, prende brutti voti, non fai mai i compiti, tende a nascondere ciò che accade a scuola, tensione in casa perché non vuole fare i compiti, difficoltà di relazione coi compagni, non ha tempo per fare ciò che gli piace perché sovraccarico, non sa cosa gli piacerebbe fare nella vita e non sa a che scuola iscriversi dopo la terza media, lentezza nel fare i compiti che monopolizzano interi weekend familiari, è irrequieto, non sta fermo seduto al proprio posto, la maestra l’ha preso di punta, ha diagnosi di dislessia DHAH.

Uno di questi problemi o la somma di vari problemi diventano l’incubo poi per l’intera famiglia generando anno dopo anno un circolo vizioso da cui non si sa come uscirne, con crescente disconnessione e distanza coi propri figli.

Nella nostra esperienza di genitori una chiave molto utile che ci guida è mettere in prospettiva qualunque problema legato alla scuola, all’istruzione e in senso più ampio all’apprendimento tenendo a mente una domanda di fondo:

Qual è lo scopo della scuola? A cosa serve la scuola? il “nostro” scopo coincide con lo scopo per cui questa Istituzione è stata concepita quando è nata circa 100 anni fa? (lo sapevi che non esiste da sempre?)

In questa area ci occupiamo di approfondire lo scopo ultimo della Scuola e quello dell’apprendimento. Di conoscere le alternative alla Scuola. I vantaggi e le sfide delle alternative.

Quali sono i bisogni dei nostri figli legati all’apprendimento? Come evitare che si spengano la innata curiosità e voglia di imparare? Come interpretare in modo nuovo una diagnosi di dislessia? Come vedere nei problemi “scolastici” di mio figlio delle enormi opportunità, dei sintomi della sua vera natura, dei suoi bisogni, della sua personalità unica e irripetibile?

Imparare ad ascoltare in modo profondo i nostri figli ci permetterà di supportarli nello sviluppare ciò per cui si sentono attirati e chiamati e aiutarli a rimanere connessi con se stessi.